La ‘doppia assenza’: peregrinazioni letterarie tra italia e argentina in clementina Sandra Ammendola, Miguel Ángel García e Laura Pariani

Silvia Camilotti

Resumen


Il presente articolo analizza le sollecitazioni delle identità e il senso di appartenenza di personaggi letterari che hanno vissuto esperienze di migrazione tra Italia e Argentina nei seguenti testi letterari: Il maestro di tango di Miguel Ángel García, Lei che sono ioCi sono volte, tutte le volte di Clementina Sandra Ammendola e Quando Dio ballava il tangodi Laura Pariani. Tale analisi si realizza a partire dalle chiavi di lettura offerte dal saggio di Abdelmalek Sayad, La Double absence. Des illusions de l'émigré aux souffrances de l'immigré. Questi tre autori condividono l’esperienza biografia, divisa tra Italia e Argentina, che rappresentano a partire dallo strumento letterario. Si analizzano le loro opere comparando i modi a partire dai quali le identità dei personaggi (italiani emigrati in Argentina e argentini in Italia) vengono rappresentate, come tali identità sono sollecitate e con quali conseguenze. Il confronto –che richiederà anche una contestualizzazione storica– incrocia le variabili di genere, classe e razza: infatti, al fine di esaminare la nozione di identità e i suoi mutamenti nei contesti migratori, appare necessario considerare come i processi sociali, culturali ed economici influenzano i personaggi.


Texto completo: PDF

Refbacks

  • No hay Refbacks actualmente.


Creative Commons License
Este trabajo está licenciado bajo la licencia Creative Commons Attribution 3.0 .

Issn: 2255-3576